Villa Maraini - Istituto Svizzero

Luoghi normalmente non accessibili al pubblico

Costo15 euro tutto incluso

 

Venerdì 2 Novembre 2018 - ore 14.00

Istituita ufficialmente dal Consiglio federale il 27 dicembre 1947, dal 4 agosto 1948 la Fondazione dell'Istituto Svizzero di Roma (ISR) ha sede nella splendida Villa Maraini sul Pincio. Fu la contessa Carolina Maraini-Sommaruga (1869-1959), vedova dell’industriale Emilio Maraini (1853-1916) – anch’esso di Lugano, noto per aver introdotto in Italia la produzione di zucchero ottenuto dalle barbabietole — a donare, nel 1946, la loro residenza nella capitale alla Confederazione Svizzera. Il mandato espresso in occasione della donazione fu che la Villa fosse “perpetuamente al servizio della cultura, nel segno della collaborazione tra la Svizzera e l'Italia”.​

L'imponente Villa Maraini è opera dell'architetto ticinese Otto Maraini (1863-1944), fratello di Emilio Maraini (1853-1916), industriale di Lugano noto per aver introdotto con straordinario successo in Italia la produzione di zucchero ottenuto dalle barbabietole. La Villa, donata nel 1946 dalla vedova di Maraini alla Confederazione Svizzera, sorge su una collina artificiale ed è sormontata da una Torre Belvedere dalla quale si gode un panorama a 360 gradi su Roma e dintorni.

La costruzione si rifà alla tradizione delle ville romane. Le decorazioni dell’edificio sono costituite da originali e copie di antiche sculture, nonché da frammenti scultorei e altri reperti di scavo.

© Istituto Svizzero

Tipologia itinerario: architettura, arte moderna, luoghi normalmente non accessibili;

 

Inizio visita: 14.00, comprende l'entrata alla Villa Maraini;

Termine visita: 15.15.

 

Appuntamento: ore 13.45 in Via Ludovisi 48, 00187, Roma. In caso di maltempo la visita si svolgerà lo stesso essendo al chiuso.

 

Costo visita: 15 euro tutto incluso.

Tutte le nostre proposte culturali sono riservate ai Soci dell’Associazione. Per associarsi occorre compilare un modulo di adesione che vi forniremo da consegnare alla prima attività a cui si partecipa. La quota associativa sarà inclusa nell’importo della quota di partecipazione della suddetta attività culturale a cui si prende parte.

 

Modalità di prenotazione: invia una mail a visite@tuscola.it o un sms al 371.1423882 indicando il numero dei partecipanti, i dati anagrafici di ognuno e un recapito telefonico. I posti sono limitati.

 

 

 

 

 

 

 

Copyright © 2016 Associazione Tuscola

Servizi culturali, Roma

 

CF 97876860582

tel 371.1423882

visite@tuscola.it