Venerdì 14 Settembre 2018 - ore 11.00

Villa Lante al Gianicolo

- apertura speciale -

 

Costo: 10 euro tutto compreso

To play, press and hold the enter key. To stop, release the enter key.

press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom

Sulla sommità del Gianicolo si trova un gioiello del Rinascimento: Villa Lante.

Espressione del potere del ricco mecenate toscano Baldassarre Turini, datario di Leone X e segretario di Clemente VII, la villa fu costruita tra il 1518 e il 1525. Vi lavora qui la più importante bottega del Cinquecento romano, quella di Raffaello e in particolare Giulio Romano, che curò l’architettura dell’edificio, mentre le decorazioni furono eseguite da Vincenzo Tamagni, Polidoro da Caravaggio e Maturino. La villa porta il nome della famiglia Lante, che la comprò nel 1551, mentre dal 1950 è sede dell’Institutum Romanum Finlandiae.

Uscendo dalla villa avremo modo di percorrere l’amata Passeggiata del Gianicolo, occasione per conoscere le storie legate a uno dei colli più famosi di Roma.

Tipologia itinerario: monumenti, arte moderna;

 

Inizio visita: 11.00, comprende la visita all'interno dell' Istitutum Romanum Finlandiae;

Termine visita: 12.30;

 

Appuntamento: ore 10.45 davanti l'entrata della villa su Passeggiata del Gianicolo 10,
00165, Roma

In caso di eccessivo maltempo la visita si svolgerà lo stesso essendo al coperto.

 

Costo visita: 10 euro tutto compreso (ticket accesso e contributo associazione);

Tutte le nostre proposte culturali sono riservate ai Soci dell’Associazione. Per associarsi occorre compilare un modulo di adesione che vi forniremo al momento della prenotazione, da consegnare alla prima attività a cui si partecipa. La quota associativa sarà inclusa nell’importo della quota di partecipazione della suddetta attività culturale a cui si prende parte.

 

Modalità di prenotazione: inviare una mail a visite@tuscola.it o un sms al 371.1423882 indicando il numero dei partecipanti, i dati anagrafici di ognuno e un recapito telefonico. I posti sono limitati.