Parco di Veio

Costo: 10 euro - Durata: 2h e 30 min

Sabato 12 Giugno 2021 - ore 10.00

To play, press and hold the enter key. To stop, release the enter key.

Il Parco regionale di Veio è un'area naturale protetta situata a nord di Roma, che si estende per quasi 15000 ettari; il suo territorio forma un triangolo compreso tra la via Flaminia, la via Cassia e la via Campagnanese a nord.

Il nome del Parco deriva dalla città etrusca di Veio, a lungo nemica di Roma durante i primi secoli repubblicani e definitivamente conquistata nel IV secolo a.c. Il territorio del parco spicca non solo per gli eccezionali resti archeologici (con in particolare il Santuario di Portonaccio situato nella frazione del comune di Roma di Isola Farnese) ma soprattutto dal punto di vista naturalistico: su un substrato roccioso di origine vulcanico e dominato dal tufo troviamo infatti una grande commistione di aree umide, forre, torrenti con i boschi mesofili, tipici della fascia climatica compresa tra la costa tirrenica e le aree montane e submontane appenniniche. Dal punto di vista faunistico, è accertata la presenza di mammiferi, quali il cinghiale, l’istrice, il tasso, la volpe, e di numerosi anfibi, strettamente legati agli ambienti umidi e alla loro conservazione (rane, rospi e salamandre). L’avifauna del Parco è molto ricca e variegata, con in particolare una popolazione di picchio verde in crescita negli ultimi anni. Il serpente tipico della zona è il cervone Elaphe quatorlineata, il più lungo serpente italiano (arriva a toccare i 240 cm), buon nuotatore e abitante di radure praterie.

Il sentiero che affronteremo, ad anello, ci porterà alla scoperta della Valle del Sorbo, una delle zone più belle e visitate del Parco. Tale valle, situata poco a nord di Formello, è attraversata dal fosso della Valchetta, ed è riconosciuta come Sito di Importanza Comunitaria (SIC) e quindi sottoposta a tutela particolare. Il sentiero si svolge quasi tutto in piano e ci porterà, attraversando pratoni utilizzati per il pascolo, dapprima al fosso e poi alla vecchia Mola di Formello, dove potremo ammirare anche delle piccole cascate.

Tornando indietro, seguiremo il corso della Valchetta, attraverso boschi e aree ripariali, fino ad incrociare un tratto della via Francigena per poi tornare alla partenza.

Tipologia itinerario: aree naturalistiche, tour e passeggiate all'aperto;

 

Inizio visita: 10.00;

Termine visita: 12.30 circa.

 

Appuntamento: ore 9.45 al parcheggio in Via del Sorbo 28/30, 00060, Formello; la visita verrà annullata in caso di maltempo. Il parcheggio è segnalato su Google Maps; in ogni caso una volta giunti nella piazza di Formello basta seguire le indicazioni per il Santuario del Sorbo. Il sentiero è ad anello (circa 5 km). 

Il sentiero è adatto a tutti, ricordate un cappello per proteggervi dal sole, delle scarpe da trekking (possibilità di incontrare del fango) e una scorta di acqua.

 

Costo visita: 10 euro tutto incluso;

Tutte le nostre proposte culturali sono riservate ai Soci dell’Associazione. Per associarsi occorre compilare un modulo di adesione che vi forniremo via mail, da consegnare alla prima attività. La quota associativa sarà inclusa nell’importo della quota di partecipazione della suddetta attività culturale a cui si prende parte. Verranno noleggiati gli auricolari al costo di 1,5 euro cadauno.

Modalità di prenotazione: inviare una mail a visite@tuscola.it o un sms al 371.1423882 indicando il numero dei partecipanti, i dati anagrafici di ognuno e un recapito telefonico. I posti sono limitati.

On line sul form: https://www.tuscola.it/prenotazioni-visite-guidate