Domenica 19 Maggio 2019 - ore 18.00

Palazzo Merulana e mostra "Giacomo Balla"

- nuova apertura -

 

Costo: 16 euro

Palazzo Merulana, sede dell’ex Ufficio d’Igiene dell’Esquilino costruito nel 1929, bombardato durante la Seconda Guerra Mondiale e parzialmente abbattuto negli anni Sessanta, è stato oggetto di un progetto di recupero e valorizzazione voluto dai coniugi Elena e Claudio Cerasi, costruttori e collezionisti.

Attualmente il Palazzo, adibito a spazio espositivo e concepito come spazio multifunzionale sede di mostre e attività culturali, ospita la collezione composta da cento opere d’arte italiana di proprietà della famiglia, una delle principali raccolte private nate in Italia negli ultimi trent’anni.

Il primo nucleo della collezione, che si forma a partire dal 1985 con l’acquisizione dell’opera "Piccoli saltimbanchi" (1958) di Antonio Donghi, raccoglie opere del contesto romano che vanno dal “Realismo magico” alla “Scuola di via Cavour”, dalla pittura tonale degli anni Trenta alla fase realista ed espressionista che si apre alle soglie del secondo conflitto mondiale. Successivamente l’interesse dei collezionisti si estende a tutta l’arte italiana del Novecento con l’acquisizione di opere di artisti come Sironi, Severini, Martini, Casorati, Cambellotti, Giorgio De Chirico e Giacomo Balla a cui, Palazzo Merulana, dedica la mostra sita al terzo piano dell’edificio.

Curata dallo storico dell’arte Fabio Benzi, l’esposizione racconta con uno sguardo inedito la passione del noto artista torinese per la fotografia, il cinema e la moda. Ammireremo i peculiari dipinti eseguiti con la tecnica della retinatura confrontati con le immagini fotografiche dei personaggi celebri dell’epoca testimonianza del passaggio dell’artista dal Futurismo astratto al Futurismo iconico.

Tipologia itinerario: architettura, arte contemporanea;

 

Inizio visita: 18.00, comprende la visita all'interno della collezione dentro Palazzo Merulana;

Termine visita: 19.30 circa;

 

Appuntamento: ore 17.45  in Via Merulana 121, 00185, Roma

In caso di maltempo la visita si svolgerà lo stesso.

 

Costo visita: 16 euro tutto compreso (ticket accesso, prenotazione saltafila e contributo associazione);

Tutte le nostre proposte culturali sono riservate ai Soci dell’Associazione. Per associarsi occorre compilare un modulo di adesione che vi forniremo al momento della prenotazione, da consegnare alla prima attività a cui si partecipa. La quota associativa sarà inclusa nell’importo della quota di partecipazione della suddetta attività culturale a cui si prende parte.

 

Modalità di prenotazione: inviare una mail a visite@tuscola.it o un sms al 371.1423882 indicando il numero dei partecipanti, i dati anagrafici di ognuno e un recapito telefonico. I posti sono limitati.

Copyright © 2016 Associazione Tuscola

Servizi culturali, Roma

 

CF 97876860582

tel 371.1423882

visite@tuscola.it