Ipogeo di Via Livenza, Porta e Necropoli Salaria

(Luoghi normalmente non accessibili al pubblico)

 

Costo: 9 euro tutto incluso

 

Domenica 17 Settembre 2017 - ore 10.00

Porta e necropoli Salaria, Ipogeo di Via Livenza

Nell’attuale Piazza Fiume un tempo si innalzava la Porta Salaria, uno degli accessi del circuito murario aureliano, costituta da un solo fornice inquadrato da due torri semicircolari. La porta subì gravi danni durante i cannoneggiamenti della battaglia tra stato italiano e  pontificio del 1870 tanto da essere demolita l’anno successivo. Fu ricostruita nel 1873 dal Vespignani ma nel 1921 fu definitivamente abbattuta per problemi di viabilità. Durante le demolizioni vennero alla luce, inglobati nelle torri, dei precedenti monumenti sepolcrali che si elevavano lungo l’antica via Salaria, importantissima arteria per il commercio del sale, collegante Roma con i territori Sabini. La necropoli era uno dei sepolcreti più vasti dell’immediato suburbio urbano, databile tra l’ultima età repubblicana e la prima età augustea. I tre sepolcri rinvenuti furono ricostruiti ai lati della piazza, tra cui spicca l’ara di Sulpicio Massimo, un talentuoso bambino, morto alla tenera età di 11 anni essendosi ammalato a causa del troppo studio.

 

A 500 m. ca. dall’attuale Piazza Fiume, nel cuore del Sepolcreto Salario, troviamo l’ipogeo di Via Livenza, venuto alla luce  nel 1923 durante i lavori di costruzione della palazzina tra via Livenza e via Po Databile alla seconda metà del IV sec. d.C., l’ipogeo, sito a ca. 8 m sotto il piano di calpestio attuale, conserva una vasca e sui muri una ricca decorazione pittorica e a mosaico. La presenza della vasca ha suscitato diverse interpretazioni: come luogo utilizzato dalla setta dei Baptai, come fonte battesimale o ancora come tempio legato alle acque.

Tipologia itinerario: archeologia, tour & passeggiate;

Inizio visita: 10.00;

Termine visita: 11.45.

 

Appuntamento: ore 10.00 in Via Livenza 4, 00198, Roma;

La visita terminerà a Porta Salaria (lunghezza circa 600 metri). In caso di maltempo la visita non sarà annullata, ci soffermeremo sulle strutture al coperto.

 

Costo visita: 9 euro tutto compreso (ticket di accesso, contributo all'associazione);

Ricordiamo che per partecipare alle nostre attività è necessario essere soci dell'associazione.

Modalità di prenotazione: invia una mail a visite@tuscola.it o un sms al 371.1423882 indicando il numero dei partecipanti, i dati anagrafici di ognuno e un recapito telefonico. I posti sono limitati.

 

 

 

 

 

 

 

Copyright © 2016 Associazione Tuscola

Servizi culturali, Roma

 

CF 97876860582

tel 371.1423882

visite@tuscola.it