GAM Galleria d'Arte Moderna

con esposizione "Donne. Corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione"

Costo: 5 euro (con ticket gratuito per i possessori della Mic Card)

 

Domenica 10 Marzo 2019 - ore 16.30

La collezione della Galleria d’Arte Moderna, che consta di oltre tremila pezzi tra opere di pittura, scultura e grafica, offre al visitatore un panorama storico e artistico dell’arte italiana dalla fine dell’Ottocento fino agli anni successivi alla fine della Seconda Guerra Mondiale. La nascita della collezione risale alla fine dell’Ottocento e coincide con la decisione, da parte del parlamento italiano, di proclamare la città di Roma come capitale del nuovo regno. Per questo motivo venne istituita una Commissione Storia e Arte, formata da un gruppo di esperti del settore e dipendenti dal Comune di Roma, che aveva il compito di acquisire, presso il Palazzo delle Esposizioni dove avvenivano le rassegne artistiche, quelle opere d’arte che documentassero la scena artistica romana in tutti i suoi vari aspetti. Nel 1925, per volontà del Governatorato di Roma, la collezione ebbe una sede stabile presso Palazzo Caffarelli in Campidoglio e nel 1931 la Galleria assunse il nome di Galleria Mussolini. In questi anni, in cui la città di Roma era non solo il simbolo del potere politico ma anche centro propulsore dell’arte italiana, la collezione si arricchisce notevolmente, includendo anche opere d’arte di artisti provenienti da tutta Italia (Giacomo Balla, Giorgio de Chirico, Renato Guttuso, Mario Sironi, Arturo Martini a tanti altri). Nel corso degli anni la collezione fu spostata più volte, prendendo posto in vari edifici, da Palazzo delle Esposizoni a Palazzo Braschi e ritorno, per giungere alla sede attuale, in via Francesco Crispi, all’interno dell’ex monastero delle monache di clausura dell’ordine delle Carmelitane Scalze.

La visita comprende la mostra "Donne. Corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione": una riflessione sulla figura femminile attraverso artisti che hanno rappresentato e celebrato le donne nelle diverse correnti artistiche e temperie culturali tra fine Ottocento, lungo tutto il Novecento e fino ai giorni nostri. Circa 100 opere, tra dipinti, sculture, grafica e fotografia, di cui alcune mai esposte prima o non esposte da lungo tempo, provenienti dalle collezioni d’arte contemporanea capitoline - GAM e MACRO - a documentazione di come l’universo femminile sia stato sempre oggetto prediletto dell’attenzione artistica, da oggetto da ammirare, in veste di angelo o di tentatrice, a soggetto misterioso che s’interroga sulla propria identità fino alla nuova immagine nata dalla contestazione degli anni sessanta.

Tipologia itinerario: arte moderna;

 

Inizio visita: 16.30, comprende la visita all'interno della Gam Galleria d'Arte Moderna;

Termine visita: 18.00.

 

Appuntamento: ore 16.15 in Via Francesco Crispi 24, 00187 Roma;

In caso di maltempo la visita si svolgerà lo stesso in quanto le strutture del Museo sono al coperto.

 

Costo visita: 5 euro + ticket gratuito per i possessori della Mic Card (http://www.museiincomuneroma.it/it/mostra-evento/mic-card);

Tutte le nostre proposte culturali sono riservate ai Soci dell’Associazione. Per associarsi occorre compilare un modulo di adesione che vi forniremo da consegnare alla prima attività a cui si partecipa. La quota associativa sarà inclusa nell’importo della quota di partecipazione della suddetta attività culturale a cui si prende parte.

 

Modalità di prenotazione: inviare una mail a visite@tuscola.it o un sms al 371.1423882 indicando il numero dei partecipanti, i dati anagrafici di ognuno e un recapito telefonico/mail. I posti sono limitati.

 

 

 

 

Copyright © 2016 Associazione Tuscola

Servizi culturali, Roma

 

CF 97876860582

tel 371.1423882

visite@tuscola.it